Ottenere mutui e prestiti Inpdap

Oggi come oggi sono veramente molte le possibilità di ottenere un finanziamento o un mutuo. Parlando di mutui INPDAP ci troviamo di fronte ad un mutuo ipotecario che può essere fatto per l’acquisto di una casa (la prima), questo finanziamento viene erogato direttamente dall’Istituto Nazionale per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica (INPDAP).

Si può scegliere se la durata del mutuo sarà di 10, 15, 20, 25 o 30 anni, l’importo massimo che è possibile richiedere è di 300.000 Euro. Per sapere quali persone rientrino nella casistica che può richiedere questo tipo di mutuo, bisogna sapere alcune informazioni particolari. Prima di tutto colui che richiede il finanziamento deve avere una iscrizione alla Gestione Unitaria Autonoma delle prestazioni creditizie e sociali oltre ovviamente ad avere una reale ed effettiva anzianità che si attesta ad almeno 3 anni (Fondo Credito).

Nessuno del nucleo familiare del contraente ne tanto meno il contraente stesso devono risultare come proprietari di un immobile nel raggi di 100 chilometri dallo stesso Comune nel quale l’immobile per il quale si richiede il mutuo si trovi. Fino a qualche anno fà, solamente i dipendenti che fossero in servizio di enti o amministrazioni iscritte al INPDAP avevano la possibilità di accedere a questa tipologia di mutui (INPDAP), ma partendo dal 1 Novembre 2007ogni lavoratore o pensionato che sia parte della Pubblica Amministrazione ha questa possibilità.

Per l’adesione bisogna presentare una domanda specifica di volontà presso una delle sedi INPDAP e se si preferisce è possibile spedire la domanda via posta o fax compilando l’apposito modulo di richiesta. L’adesione alla Gestione Credito INPDAP vi impone una trattenuta pari allo 0,35% della vostra busta paga mensile lorda oppure una trattenuta dello 0,15% sulla mensilità della vostra pensione lorda., almeno che la vostra pensione non sia sotto i 600 euro, in tale caso non dovrete versare alcun contributo.