Prestiti INPDAP

Tra le molte tipologie di prestiti che si possono richiedere, ce ne sono alcuni che sono destinati a categorie particolari o che necessitano di requisiti speciali per potervi accedere. La caratteristica fondamentale che può essere legata a i prestiti INPDAP pluriennali e diretti è la possibilità di estinguere in modo anticipato il debito in qualsiasi momento, semplicemente versando ciò che è ancora dovuto al creditore, sia esso una finanziaria o una banca.

Dopo aver finito di estinguere il prestito, verrà restituita al debitore la quota del fondo ricchi che è destinata al periodo di estinzione anticipata. Se saranno trascorsi due anni dalla partenza di una cessione che abbia come durata cinque anni o invece quattro per una cessione la cui durata sia invece di dieci anni, tutti i dipendenti che siano ancora in attività di servizio potranno rinnovare una eventuale cessione in corso.

Per fare questo sarà necessario richiedere una ulteriore nuova cessione, bisognerà aspettare che passi almeno un anno dall’estinzione del previo debito nell’unico caso nel quale l’estinzione si avvenuta prima dei due anni dal cominciare di una cessione che abbia avuto durata di cinque anni o di quattro se la cessione era di lunghezza decennale.

Quando si parla di un prestito decennale, lo si potrà richiedere prima del trascorrimento dei due anni dall’inizio di un prestito di cinque anni, se questa richiesta sarà effettuata per la prima volta, eseguendo la nuova concessione, la precedente verrà estinta in modo anticipato e quindi la restituzione del premio compensativo legato al rischio sarà compensata con la quota del nuovo premio dovuto alla nuova richiesta in essere.